breaking news

Casertana, Bonifazi al veleno: “A Benevento non mi hanno dato fiducia. Qui ci sono persone migliori”

30 Marzo 2016 | by Domenico Passaro
Casertana, Bonifazi al veleno: “A Benevento non mi hanno dato fiducia. Qui ci sono persone migliori”
Lega Pro
0

Non si è lasciato nei migliore dei modi con Benevento, ma con la maglia della Casertana Kevin Bonifazi sta trovando certamente maggiore spazio. Nell’ambito del progetto giallorosso, il difensore del Toro aveva un ruolo diverso, volto alla crescita professionale e tecnica prima dello spazio sul rettangolo verde, mentre l’esperienza con i Falchetti la sta facendo sul campo. Ci va giù duro il giovane difensore centrale che, a quanto pare, dell’esperienza del Sannio conserva un brutto ricordo non solo dal punto di vista calcistico: “Sotto l’aspetto umano ho trovato persone migliori. La città mi offre di più dal punto di vista della vita giornaliera (locali, ristoranti ecc) e questo serve a creare ambiente positivo per lavorare meglio. Qui mi hanno dato fiducia, a Benevento no, e spero di aver ripagato al meglio”. 

Probabilmente pecca ancora di ingenuità, resta da decifrare cosa intenda per “persone migliori”, se riferito a interni allo staff o riferendosi alla piazza.

La Casertana va avanti con Tedesco e vuole mettere in cassaforte quanto prima un piazzamento per giocarsi la B attraverso gli spareggi promozione:

“Le ultime partite ci danno l’opportunità di dare un senso, attraverso i play-off, a questa stagione. Non dobbiamo pensare quanto manca ma a fare punti domenica dopo domenica”. 

In vista del match contro la Lupa Castelli Romani: “Spacciati o no, hanno la spensieratezza di poter perdere tranquillamente, facendo la loro partita.Dovremo andare lì senza sbagliare e per portare i tre punti a casa”. 

Bonifazi guarda avanti, non vuol pensare quanto sia costato l’ultimo periodo, ovvero all’addio alla lotta per il primato: “Purtroppo è andata così, abbiamo affrontato male quella partita (Benevento ndr) e non possiamo tornare indietro, bisogna guardare avanti”.


Pubblicato il:30 Marzo 2016 alle 6:19 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *