In queste ore  è in corso l’udienza del processo sportivo di secondo grado avverso i 3 punti di penalizzazione in classifica, il cui esito dovrebbe esser reso noto nella giornata di domani, magari con qualche anticipazione già in serata al termine delle gare di campionato. Appunto, per l’Avellino è importante dedicarsi ad una sola partita ed è quella che si giocherà sul terreno di gioco del “Partenio” dove in palio ci sono tre punti che matematicamente salverebbero i biancoverdi in ogni caso. Di fronte ci sarà un Latina già retrocesso, ma reduce da quattro risultati utili consecutivi. Senza Djimsiti e Bidaoui per squalifica, oltre agli infortunati Belloni, Gonzalez e Gavazzi, per l’appuntamento Walter Novellino può contare nuovamente su Laverone e Jidayi, che partiranno dal primo minuto, ma con l’ex Salernitana che si riprenderà il posto a destra, ma sulla linea dei centrocampisti con Lasik che dovrebbe esser confermato nel ruolo di terzino. In mediana, certo di una maglia è Moretti, con Paghera in ballottaggio con Omeonga. Probabile panchina per Verde, mentre Castaldo dovrebbe partire dal primo minuto al fianco di Ardemagni in attacco. Ben otto le assenze per Vivarini che in Irpinia rinuncerà anche a elementi come Dellafiore, Brosco e Coppolaro. Confermato per i nerazzurri il 3-4-3 con l’ex Nica sulla fascia destra di centrocampo, mentre in avanti il tridente dovrebbe esser composto da Pinato, Di Nardo e De Giorgio.

Avellino (4-4-2): Radunovic; Perrotta, Migliorini, Jidayi, Lasik; D’Angelo, Moretti, Omeonga (Paghera), Laverone; Castaldo, Ardemagni. Allenatore: Novellino.

Latina (3-4-3): Grand; Garcia Tena, Bruscagin, Celli; Maciucca, Bandinelli, De Vitis, Nica; De Giorgio, Di Nardo, Pinato. Allenatore: Vivarini.

 

Lascia una risposta