Senza far calcoli, pensare ad incroci e guardare le altre: il Benevento punta solo alla seconda vittoria consecutiva, a dar continuità di rendimento, ritmi e prestazione per arrivare già lanciato all’appuntamento dei probabilissimi Play Off. Rispetto alla gara col Frosinone per Baroni ci sono rientri importanti, come quelli di Chibsah, Camporese e Lopez da squalifica, ma le buone notizie arrivano soprattutto dall’infermeria. Della lista di infortunati sono praticamente tutti recuperati, anche se il tecnico toscano ha deciso di non forzare per Ciciretti e Cissè che non saranno della trasferta, differentemente da Buzzegoli e Falco che potrebbero anche accumulare minutaggio, anche se non dal fischio d’inizio. Baroni in conferenza stampa ha praticamente confermato il 4-4-2, perché dopo esser tornato al gol George Puscas deve solo impennare la parabola di rendimento e ripartirà in tandem con Ceravolo, al quale il trainer proprio non vuol rinunciare. La novità potrebbe essere sulla corsia esterna, scalda i motori Pajac, rispolverato negli ultimi minuti di match sabato scorso e probabilmente premiato con una maglia da titolare all’Arena, dove per il centrocampo sono in ballottaggio Del Pinto e Chibsah con il ghanese in vantaggio, senza escludere a priori un centrocampo muscolare. Senza lo squalificato Venuti, confermato Gyamfi alla destra del pacchetto arretrato dove al centro dovrebbe andarsi a ricomporre la coppia formata da Lucioni e Camporese. 90 minuti che saranno dunque importanti per la classifica e la posta, ma anche per mantenere il ritmo nelle gambe per chi ha giocato con continuità e permettere di carburare a chi, invece, vuol ritagliarsi una fetta di protagonismo. Marco Baroni ha messo i suoi in guardia e terrà alta la tensione soprattutto per non sbagliare approccio contro una squadra già retrocessa, ma certamente viva e che non vorrà sfigurare nell’ultima dell’Arena. Pisa che inizia già a pensare e ragionare in previsione della prossima stagione e che per l’appuntamento dovrà fare a meno degli infortunati Ujkani, Avogadri, Milanovic, Landri, Tabanelli e Cani, oltre lo squalificato Crescenzi. Sarà l’ultima sulla panchina nerazzurra per Gennaro Gattuso che dovrebbe confermare il 4-3-3 con l’ex Angiulli che dovrebbe conquistare una maglia da titolare per il centrocampo, mentre nel tridente il vertice potrebbe essere proprio Peralta con Lores e Mannini ai lati.

Per il Pisa una questione di orgoglio, per il Benevento ultimi preziosi punti in palio per affacciarsi ad un nuovo mini-torneo ma dai grandi orizzonti.

Ecco le probabili formazioni di Pisa-Benevento:

Pisa (4-3-3): Cardarelli; Longhi, Del Fabro, Lisuzzo, Birindelli; Angiulli, Zammarini, Verna; Lores, Peralta, Mannini. Allenatore: Gattuso.

Benevento (4-4-2): Cragno; Lopez, Lucioni, Camporese, Gyamfi; Pajac, Chibsah, Del Pinto (Viola), Eramo; Ceravolo, Puscas; Allenatore: Baroni.

 

Lascia una risposta