CRAGNO:  Il Pisa non lo impensierisce più di tanto, ma lui appare sempre sul pezzo, concentrato e sicuro. Al 67′ si guadagna la pagnotta con un grande intervento a colpo sicuro di Manaj. Vigile. VOTO: 6,5.

GYAMFI:  Altra prestazione più che positiva per il giovane scuola Inter. Becca il giallo ma non fa una piega continuando a giocare da par suo. Finale di campionato in crescendo. VOTO: 6,5

CAMPORESE: Al rientro dopo la squalifica tanto per non perdere l’abitudine colpisce un’altra traversa di testa che avrebbe meritato miglior sorte. Solido muro invalicabile, con l’augurio che un goal arriverà presto  VOTO: 6,5.

LUCIONI:  Anche a Pisa sfodera una prestazione importante, non sbaglia un intervento, sempre preciso e puntuale, in area spadroneggia di piede e di testa. Incarna la figura dell’uomo squadra perfetto.  VOTO: 7,5.

LOPEZ:  Anche lui al rientro dopo l’ingiusta squalifica di Ascoli gioca una buona gara nel complesso. Ha il merito di pennellare sulla testa di Puscas la palla che sblocca la gara e non è cosa da poco. VOTO: 7.

ERAMO: Nel primo tempo viene schierato a destra dove fa un po’ fatica a trovare la posizione giusta. Nella ripresa prima affianca Viola a centrocampo, poi va a fare l’interno a destra. Al 61′ spreca di testa una ghiotta occasione. Può e deve fare molto di più.  VOTO: 6

VIOLA:  Non ripete l’eccezionale gara contro il Frosinone ma è sempre il faro del centrocampo giallorosso. Stilisticamente con De Falco forma una coppia che praticamente nasconde la palla. Chiude col la spia rossa accesa.  VOTO: 6,5.

CHIBSAH: Per lui solo un tempo e qualche minuto a causa di un problemino fisico. Nei minuti in cui resta in campo fa valere la sua fisicità senza però scalfire il bunker pisano. Da recuperare assolutamente per martedì.  VOTO: 6

PAJAC:  Qualcosa si era intravisto nei minuti finali col Frosinone, inserito un po’ a sorpresa nell’undici titolare il croato si fa trovare abbastanza pronto, sciupando anche una buona occasione. Voglioso e attento come non mai. VOTO: 6

PUSCAS: Da giocatore ormai già quasi in vacanza  ad uomo della provvidenza, dopo Frosinone si ripete anche a Pisa con il goal che sblocca la gara e con una partita caratterizzata da voglia, impegno e anche corsa. Ritrovato.  VOTO: 7

CERAVOLO: Avrebbe bisogno di un attimo di respiro, ma nonostante non al top tiene in apprensione la difesa pisana. Poi al 94′ decide di fare il Ceravolo e sigla il suo 20° sigillo stagionale. VOTO: 7

SUBENTRATI:

47’  FALCO PER CHIBSAH: Entra e spacca in due la partita, posizionandosi alle spalle di Puscas e Ceravolo. Poi al 63′ caccia dal cilindro una ciliegina che toglie le ragnatele dal sette della porta pisana. VOTO:7,5.

57’  DE FALCO PER PAJAC: Una buona mezz’ora che conferma che anche lui sarà una freccia in più nell’arco di mister Baroni nei prossimi play-off. VOTO: 6,5.

84′ PEZZI PER VIOLA:  S.V.

MISTER BARONI:  Lo aveva detto in settimana, andare a Pisa per prendersi i play-off  ed i suoi ragazzi lo hanno accontentato alla grande. L’inserimento di Falco è apparsa la ciliegina sulla torta di un campionato gestito molto bene anche per quanto riguarda il gruppo, tant’è che per questi play-off “rischia” di doverseli giocare con tutta la rosa  a disposizione, avendo tra l’altro ormai recuperato tutti gli infortunati. Ha avuto il merito di credere sempre in questo gruppo anche quando le cose non giravano per il verso giusto, raggiungendo sul campo il quarto posto che la Baroni band avrebbe meritato per quanto fatto vedere durante l’intera stagione.  Ora da domani il pensiero sarà rivolto alla gara secca di martedì con lo Spezia al Vigorito, ma siamo certi che a questo punto il Benevento farà paura davvero a tanti, con i tifosi della Strega che già sognano ad occhi aperti… VOTO: 8.

Lascia una risposta