Se c’è qualcosa di diverso, il momento per dimostrarlo è quello giusto. In conferenza stampa, ieri, Walter Novellino con un passaggio aveva sottolineato come quest’anno nell’ambiente bianco-verde si respiri un’aria diversa, probabilmente migliore dello scorso anno. La sfida contro il Cesena, in programma questa sera alle 21, calza a pennello: utilizzando proprio una parola ripetuta spesso dal tecnico irpino è il momento di dare continuità e perchè no, ingranare la marcia.
Il destino a volte è beffardo, perché se l’anno scorso la gara contro il Cesena rappresentò l’ultimo match di mister Toscano alla guida dei lupi, e il successivo arrivo di Walter “Il Mago“, quest’anno la gara odierna potrebbe far crescere ulteriormente le quotazioni della compagine del presidente Taccone. Ma la squadra  romagnola venderà cara la pelle: il punticino in classifica fa male e invertire la tendenza è la parola d’obbligo. Camplone ha dato una scossa ai suoi e nella conferenza stampa pre-gara non ha usato mezzi termini: “Basta correre a vuoto, torniamo a vincere”. Parole significative e dall’unica interpretazione: il Cesena punta ai 3 punti , nonostante il tecnico ex Perugia non avrà una squadra al completo. Cacia partirà dalla panchina e Kone è ancora out. Dai tratti ben visibili, invece,  gli undici  che mister Novellino farà scendere all’Orogel Stadium-Dino ManuzziLezzerini confermato tra i pali,  Marchizza avrà la sua prima chance al centro della difesa in virtù dell’infortunio di Migliorini e farà coppia con Saugher; quartetto difensivo completato da Laverone sulla destra e Falasco sull’out sinitro; dal centrocampo in su saranno confermati gli uomini della “manita” al Foggia: D’Angelo e Di Tacchio ad agire  in mediana, Bidaoui e Molina sulle fasce. Infine Morosini alle spalle di Ardemagni.
A prevendita conclusa i biglietti venduti sfiorano i 400 e, a questo punto, le unità bianco-verdi che saranno presenti a Cesena potrebbero toccare quota 500. Arbitrerà la gara Baroni di Firenze.

Lascia una risposta