Una proposta che spunta dal nulla, dalle modalità forse “poco ortodosse” che a Benevento fanno riemergere vecchi trascorsi di un paio d’estati fa, ma non nuove al mondo del calcio (clicca qui). Alessio Sundas e la Sport Man, che con una nota stampa ha comunicato di voler mediare con il Benevento Calcio una proposta d’acquisizione del club per un “noto” imprenditore toscano, che in questa fase preferirebbe restare nell’anonimato. Una dinamica molto simile a quelle con le quali l’agenzia di Sport Business e Managment si sarebbe proposta come salvatrice per l’Ancona “annunciamo che la Sport Man è pronta ad intervenire per fornire alla società giocatori di ottimo livello e sponsor tecnici per costruire un progetto vincente”, si leggeva in un’altra nota dello scorso agosto. O come quella di giugno, quando è stata annunciata “sul tavolo del commercialista della famiglia Della Valle, arriverà la proposta ufficiale di acquisto della Fiorentina” con un progetto che avrebbe incluso addirittura Batistuta alla guida della squadra, salvo poi tirarsi indietro dopo la mancata replica della società Viola. Una lista che include anche proposte per individuare sponsor per l’Avellino, o un piano di ripresa per il Modena, fallito in queste settimane.

In queste ore, il Benevento è entrato nel mirino di Alessio Sundas “manager e autore televisivo, svolge fin da giovanissimo l’attività di imprenditore ed editore nel settore della stampa”, come si definisce in una sua biografia.

Personaggio dal record di aver “baciato 350 ragazze diverse”, come si era presentato a 19 anni ospite di un appuntamento di qualche anno fa al Maurizio Costanzo Show, laureato in fisioterapia ma con la “vocazione da manager”. Avrebbe avuto la geniale idea delle UmbrellaGirls, le hostess della Moto GP “valorizzate” con un ombrello per accompagnare i piloti in sella. Alla lunga lista di esperienze, aggiungerebbe volentieri quella di “salvatore” di un Benevento ancora inchiodato a zero in classifica. C’è chi suggerisce direttori sportivi, calciatori per la nuova campagna acquisti o semplicemente un po’ di serenità per lavorare. Nulla di tutto questo, basterebbe uno stravagante manager?

 

Lascia una risposta