PUGGIONI: Solita partita di ordinaria amministrazione, non deve compiere particolari interventi. Partecipa alla dormita generale in occasione del pareggio del Sassuolo.  VOTO: 5,5.

SAGNA: La condizione fisica non gli permette di giocare tutti i 90 minuti a buon ritmo. In ritardo infatti sul goal del vantaggio dei padroni di casa di Politano. Suo l’assist per Brignola, poi sprecato dal giovane sannita. VOTO: 5,5

DJIMSITI: Il più positivo della difesa di De Zerbi, anche se siamo sempre del parere che la difesa a tre non è proprio nelle sue corde. Almeno di testa fa valere i suoi centimetri. VOTO: 6.

TOSCA:  Partecipa all’amnesia generale sul primo goal di Politano, anche per lui le distanze nella difesa a tre rappresentano una difficoltà. Sopperisce  con la rapidità. Su di lui un dubbio fallo da quasi rigore.  VOTO: 5,5.

LETIZIA: Al rientro dopo la squalifica firma una gara nel complesso mediocre senza sussulti e con troppi errori in fase d’appoggio. Può e deve dare molto di più a questa squadra anche in propensione futura.VOTO: 5.

SANDRO: Uno dei più positivi del Benevento visto oggi, nonostante non abbia ancora la rapidità nei movimento, sopperisce con la testa e l’esperienza. Suo l’assist da cui parte l’azione del pari di Diabatè.  VOTO: 6,5.

CATALDI: Una gara al limite della sufficienza, anche se continua a non velocizzare il gioco toccando troppe volte il pallone. Positivo l’assist per il pari finale. Un calciatore dalle qualità ancora inespresse e appena fatte intravedere.   VOTO: 5,5

GUILHERME: La sua gara dura fino al goal di Diabatè quando viene toccato duro. Speriamo sia nulla di grave. S.V.

IEMMELLO:  Schierato  in coppia con Djurici a ridosso di Diabatè, interpreta il ruolo a fasi alterne, non creando mai nessun problema alla difesa neroverde. Meglio l’interpretazione fatta con il Verona e anche la posizione. VOTO: 5.

DJURICIC: E’ l’uomo in più di questo Benevento di fine stagione. Di gran lunga il migliore dei suoi. Splendido l’assist di tacco sul primo goal, salta gli avversari come birilli, peccato che dopo metri e metri di campo non trovi la lucidità per l’ultimo passaggio. Devastante.  VOTO: 7

DIABATE: Ancora una doppietta, la terza. Dimostra di saperci fare in area di rigore quando gli arrivano palloni giocabili. Peccato non sempre riesca a lavora per la squadra, ma oggi è un calciatore imprescindibile per il Benevento. VOTO: 7.

SUBENTRATI:

26′ BRIGNOLA PER GUILHERME: Entra per sostituire l’infortunato Guilherme, ma la sua gara non è sufficiente. Salta poche volte il suo controllore e non riesce a buttarla dentro in due situazioni molto ma molto favorevoli. Occore più determinazione. VOTO: 5.

65′ PARIGINI PER IMMELLO:  Una mezz’ora più scura che chiara per l’esterno scuola Toro. Non crea mai pericoli per gli avversari. VOTO: 5.

86′ VENUTI PER LETIZIA :  S.V. 

MISTER DE ZERBI: Ridisegna il Benevento con un 3-4-2-1 che soprattutto in fase difensiva ha lasciato molte perplessità in occasione delle due reti subite. Peccato per il risultato finale perchè il Benevento nonostante i suoi problemi è apparso in gradi di battere il Sassuolo visto oggi. Ancora una volta i campi, a parte quello forzato di Brignola non hanno convinto, soprattutto l’ingresso di Venuti a cinque minuti più recupero dal termine, quando forse si poteva e doveva osare qualcosa di più vista la tragica situazione di classifica. Mercoledì arriva l’Atalanta e occorrerà un Benevento d’assalto per non dire addio già mercoledì matematicamente alla massima serie. VOTO: 5,5.

Lascia una risposta