breaking news

Spezia-Benevento: 3-1. Strega a “Picco”

18 novembre 2018 | by Domenico Passaro
Spezia-Benevento: 3-1. Strega a “Picco”
Benevento calcio
0

Doveva essere l’occasione del rilancio ed invece la Strega crolla a “Picco”. Il paradosso della trasferta ligure passa proprio per i momenti, dalla scorsa data nell’ottimo momento giallorosso a quello del recupero odierno dove l’emergenza esaspera la crisi della formazione di Bucchi. Nel recupero della decima giornata a rilanciarsi è proprio lo Spezia che dopo tre giornate ritrova i tre punti e torna in corsa Play Off ad una lunghezza proprio dai sanniti. Bucchi ha provato a puntare sul peso offensivo, giocandosi le carte a disposizione al momento a discapito di equilibri mai trovati nei 90 minuti. Poco filtro a centrocampo e misure che subito spianano la strada del vantaggio ad Okereke, mina impazzita ed imprendibile per gli avversari. Il duello tra fratelli: botta e risposta. Apre Matteo da fuori con Montipò non impeccabile, risponde quello giallorosso, Luca, per rimettere i suoi in partita. Nella ripresa la reazione non è d’impeto, poi il pasticcio di Billong che serve il tris su un piatto d’oro che Okereke non può sciupare. La coperta corta a centrocampo può essere attenuante, ma non alibi per una squadra che stenta a mostrare una propria identità e, soprattutto, personalità nell’affrontare gli appuntamenti. Troppo presto si sgretolano Viola e compagni, bassi nei ritmi e prevedibili nelle trame. Fatto sta che manca ancora il successo ed un solo punto raccolto nelle ultime tre è un bottino troppo magro per quella che sarebbe dovuta essere una corazzata. Traballa la panchina di Christian Bucchi proprio in vista della gara con il Perugia. Chissà che ci sia per lui la gara da ex, quella che inevitabilmente diverrebbe appuntamento per evitarsi “EX”.

Bucchi cambia nuovamente assetto, torna alla difesa a quattro ed affronta l’emergenza in mediana puntando sul reparto con maggiori alternative e schiera una linea a tre sulla trequarti alle spalle di Coda. I fratelli Ricci dal primo minuto nel duello in famiglia con Matteo nella cabina di regia del classico 4-3-3 dello Spezia con Okereke e Bidaoui ai lati di Galabinov nel tridente.

I TEMPO – Nei primissimi minuti fatica a recuperare palla il Benevento, gioco subito abbastanza frammentato, la posta in palio è importante per entrambe le formazioni. Il primo squillo è dei giallorossi al decimo: invenzione di Viola che di esterno lancia in profondità Coda che, defilato, incrocia col destro. Si oppone Lamanna. Risponde dopo pochi secondi lo Spezia: Bidaoui per Okereke che dal limite si inventa un sinistro imparabile per Montipò. La squadra sannita accenna alla reazione, ma ordinati i Bianchi dietro non concedono spazi ed addirittura al 25′ trovano il raddoppio ancora con una conclusione da fuori: Okereke ancora penetra in area, lo scarico per Ricci che da fuori piazza il piattone che beffa Montipò. Ci prova in ripartenza il Benevento, Buonaiuto per Bandinelli che strozza troppo il destro, innocuo per Lamanna. A dieci dal termine di frazione va vicinissimo dall’accorciare le distanze il Benevento con Insigne lanciato in profondità, sinistro di un soffio al lato con Lamanna battuto. Il Benevento però è vivo e la riapre al 43esimo: perde palla Matteo Ricci e lo sviluppo dell’azione porta proprio al sinistro improvviso dell’altro fratello, Federico, che fa secco il portiere e rimette i giallorossi in partita. Prende coraggio la formazione di Bucchi che chiude in crescendo la frazione.

II TEMPO – Non accelera la squadra sannita nella ripresa, attento lo Spezia che al 12esimo ne approfitta: il disastro di Billong che sbaglia un facile controllo dove si avventa Okereke. Il nigeriano non perdona, doppietta e sale a tre gol in campionato. Bucchi si gioca la carta Asencio, mentre dopo 5 dall’ora ci prova Buonaiuto col destro a giro, vola Lamanna. Non crea occasioni il Benevento, ha il colpo in canna per il definitivo KO Galabinov ad un quarto d’ora dal termine, ma l’attaccante apre troppo il piattone con il sinistro e grazia Montipò. Okereke non lo tiene nessuno, salta praticamente mezza difesa e va con la punta, si oppone Montipò. Questo e niente più per un Benevento in crisi.

Spezia (4-3-3): Lamanna; Augello, Capradossi, Terzi, Vignali; Maggiore (88′ Mora), Ricci, Crimi; Bidaoui (74′ Gyasi), Galabinov, Okereke. A disposizione: Acampora, Bachini, Bastoni, Crivello, De Col, De Francesco, Desjardins, Giani, Manfredini, Pierini. Allenatore: Marino.

Benevento (4-2-3-1): Montipò; Di Chiara, Billong, Volta, Di Chiara; Viola, Bandinelli; Buonaiuto (82′ Goddard), Insigne (65′ Asencio), Ricci; Coda. A disposizione: Puggioni, Gori, Antei, Cuccurullo, Filogamo, Gyamfi, Sparandeo, Volpicelli. Allenatore: Bucchi.

Arbitro: Sig. Di Martino di Teramo

Marcatori: 11′, 58′ Okereke, 25′ Ricci M., 43′ Ricci F.

Ammoniti: 21′ Ricci M. (S), 23′ Bandinelli (B), 41′ Volta (B), 54′ Terzi (S), 57′ Di Chiara (B), Okereke (S)


Pubblicato il:18 novembre 2018 alle 5:00 pm

Comments are closed.