breaking news

Benevento, Bucchi: “Dobbiamo giocarcela a S. Siro. Sul mercato…”

12 Gennaio 2019 | by Domenico Passaro
Benevento, Bucchi: “Dobbiamo giocarcela a S. Siro. Sul mercato…”
Benevento calcio
0

Primo impegno dell’anno di lusso per il Benevento che apre il 2019 a “San Siro” per un appuntamento storico agli Ottavi di Coppa Italia. Nel bel mezzo del mercato, Cristian Bucchi pensa al miglior abito da indossare nella Scala del Calcio: “Voglio il Benevento che ha chiuso il girone d’andata. – ha detto l’allenatore alla vigilia – siamo reduci da un buon filetto e da buone prestazioni. Giochiamo un impegno proibitivo, ma dobbiamo andare a giocarcela. Sono tutti top player quelli del’Inter, ma non dobbiamo aver timore”.

Sulle possibili scelte e le assenze: “Puggioni fuori per scelta tecnica, mentre Viola ha risentito ancora un po’ del dolore alla caviglia. Asencio stanotte è stato vittima di un virus intestinale e non volevo rischiare magari anche il contagio con i compagni. Maggio è convocato ma domani non sarà disponibile. Non vogliamo forzare il passo” .

Senza Volta squalificato, non ha dubbi Bucchi: “Gioca Tuia, ha le qualità per far bene. Non è un esame, ma occasione per fare minutaggio”.

Il tecnico non si sbilancia sul mercato, coerente nelle idee rispetto a quanto precedentemente dichiarato: “Armenteros mi piace molto. Lo scorso anno notai le sue qualità, ci siamo ritrovati e resta il gradimento tecnico. Ci stiamo conoscendo e mi è piaciuto il suo approccio. Sono cambiati tanti aspetti rispetto a quando arrivò e in questo periodo sta conoscendo il nuovo ambiente. Speriamo di averlo presto. Se vorrà rimanere siamo contenti. Sul mercato lavora Foggia, anche con mie indicazioni. Ci premeva capire la situazione degli infortuni. Arriveranno giocatori che possano darci qualcosa in più. Il mercato dipende anche dalle uscite. Ceravolo mi piace come mi piacciono tutti i giocatori forti. La mia priorità è quella di lavorare con un gruppo numericamente completo, dopo purtroppo i tanti infortuni della prima metà di stagione. Siamo un ottimo organico, se ci saranno occasioni sul mercato saremo pronti. Ho parlato delle mie idee e preoccupazioni, per il resto sta lavorando il nostro direttore e la società”.

Sulla gara a porte chiuse: “Dispiace tanto. La città aveva l’opportunità di vivere una bella pagina della sua storia. Bisogna debellare tante cose che accadono nel calcio, ma non a discapito degli innocenti. Avrebbero potuto viverla anche a Benevento, spero che in futuro si possano anche valutare situazioni diverse”.


Pubblicato il:12 Gennaio 2019 alle 1:54 pm

Comments are closed.