breaking news

Benevento, due giallorossi raggiungono Coverciano. Bucchi studia le prossime mosse

6 Marzo 2019 | by Domenico Passaro
Benevento, due giallorossi raggiungono Coverciano. Bucchi studia le prossime mosse
Benevento calcio
0

Neanche a farlo a posta, il ritiro di Coverciano è arrivato proprio all’interruzione della serie positiva e dopo la peggiore prestazione della stagione. Valutazioni in corso perché quello di Livorno sia stato solo un incidente di percorso e non l’inizio di una fase discendente. Al “Picchi” il Benevento è parso stanco soprattutto nelle idee, probabilmente quando sarebbe stato opportuno cambiare qualcosa per la tipologia di gara e l’intensità degli ultimi impegni. Eppure, andare a toccare equilibri quando tutto va bene è sempre rischioso, così come troppo semplice parlare col senno di poi. Ed allora il KO diventa campanello d’allarme per un nuovo intervento, senza demolire quanto di buono fatto fino alla Toscana, ma con qualche accorgimento e magari esperimento. La difesa è tornata ad incassare gol nelle gare in cui è mancato il perno, Luca Antei, ma nel mirino c’è soprattutto il centrocampo, compassato e spesso slegato. L’idea della convivenza Viola-Crisetig stuzzica, ma il numero 10 poco convince nel ruolo di mezzala, mentre l’arrivo dell’ex Frosinone davanti la difesa ha assicurato un equilibrio a questo punto difficile da rinunciare. L’impressione è che Bucchi abbia individuato delle miscele da cui difficilmente prescinde: Viola solo con un giocatore dinamico nel reparto come Tello e Del Pinto. Crisetig più bloccato con due mezzali più di spinta. Buonaiuto poco convincerà nel ruolo di mezzala per incisività, ma le sue caratteristiche assicurano dinamicità al 3-5-2 e supporto al reparto offensivo, oltre che accentrare su di sé attenzioni nello studio avversario. Livorno sarebbe stata più gara da sciabola che da fioretto, a Cremona ci si aspetta la reazione ed il ritorno ai punti dopo l’inciampo. Bucchi dovrà fare a meno di Maggio e Volta, mentre ha raggiunto il gruppo Raul Asencio. Non solo lo spagnolo, perché al centro è arrivato anche Christian Puggioni, ormai fuori rosa, ma che ha ripreso ad allenarsi con il resto della squadra anche fuori dal Sannio.


Pubblicato il:6 Marzo 2019 alle 5:24 pm

Comments are closed.