breaking news

Spezia-Livorno, botta e risposta Facci-Angelozzi sulla vicenda Okereke

14 Marzo 2019 | by Domenico Passaro
Spezia-Livorno, botta e risposta Facci-Angelozzi sulla vicenda Okereke
Ultime di serie B
0

Il direttore sportivo del Livorno Calcio, Mauro Facci, è intervenuto ai microfoni di Radio MPA ed ha parlato anche in merito al ricorso presentato per Spezia-Livorno per la vicenda del tesseramento di David Okereke:

“Abbiamo fatto ricorso perché venga fatta luce su questa vicenda – dice in merito all’extra time giudiziario di Spezia-Livorno, finita 3-0 sul campo – Il giudice sportivo ha rimandato tutto alla Procura federale perché possa indagare. In base alle indagini che già sono in corso potrà prendere ulteriori informazioni su questa vicenda e fare luce su tutto ciò che è successo dal momento in cui il giocatore (Okereke, ndr) è venuto in Italia”.

Il dirigente amaranto affonda il colpo ed entra anche nel merito ad un’indagine penale: “Ci sono delle contraddizioni e anche delle intercettazioni che rivelano qualcosa di scorretto nella procedura di tesseramento – assicura Facci – Credo sia doveroso fare luce su questa vicenda perché non è coinvolto solo il Livorno ma anche tante altre squadre”. Insomma, Facci sembra parlare con cognizione di causa e non si lascia sfuggire neanche un condizionale. Confermato dal club dopo il campionato vinto in serie C, a gennaio scorso gli è stato affiancato Nelso Ricci, già ds aquilotto, come consulente di mercato.

L’ultima domanda è sull’eventuale penalizzazione che lo Spezia potrebbe subire: un punto per ogni partita giocata in stagione da Okereke. Ipotesi che passa attraverso l’eventuale revoca del tesseramento del giocatore nigeriano, alla sua quarta stagione da professionista. Nonostante non ci siano precedenti di questo tipo in tempi recenti e in casi simili, l’ipotesi chiaramente non dispiace al Livorno che è coinvolto nella lotta per non retrocedere. “Se tutto ciò venisse confermato, sì (lo Spezia finirebbe all’ultimo posto in classifica, ndr). Vediamo cosa dirà la giustizia sportiva”.

Attraverso una nota ufficiale la replica del DG dello Spezia, Guido Angelozzi: “Di certo non mi ha fatto piacere e mi è molto dispiaciuto ascoltare le dichiarazioni del DS del Livorno Facci.

Esprimere giudizi su argomenti oggetto di indagine è quanto meno fuori luogo, farlo in termini sprezzanti e conclusivi è invece assai grave.

Ritengo questi siano mezzucci antipatici, ma non saranno certo le parole di Facci o di chicchessia a poter influenzare il giudizio di chi è preposto dall’ordinamento sportivo a esprimersi in merito. Doveroso è attendere il giudizio della Procura Federale, non altro.

Io non posso che ribadire come le procedure per il tesseramento di Okereke siano state effettuate in modo corretto e nutro, così come la mia Società, piena fiducia negli organi competenti.

Noi siamo uomini di calcio, dobbiamo guardare al campo. Il nostro lavoro mira a costruire gruppi validi, composti da atleti seri e professionali, magari vincenti. Ci sono altre situazioni che richiederebbero maggiore attenzione da parte di Facci in questo momento; credo che ognuno debba guardare in casa propria, lasciando i giudizi a chi di competenza”.

 


Pubblicato il:14 Marzo 2019 alle 6:39 pm

Comments are closed.