breaking news

Avellino, è l’ora della programmazione

6 Giugno 2019 | by Alberto Tranfa
Avellino, è l’ora della programmazione
Avellino calcio
0

Programmazione. E’ questa la parola d’ordine in casa Avellino all’indomani della conquista dello scudetto della Serie D. Il fututo della società bianco-verde si chiama Serie C e per affrontarla al meglio non dovrà essere lasciato nulla al caso. Il primo tassello da incastonare è relativo alla guida tecnica: salvo colpi di scena Giovanni Bucaro difficilmente lascerà l’Irpinia. Il buon lavoro svolto dal trainer palermitano è sotto gli occhi di tutti, in primis dalla società con le parti che si incontreranno nelle prossime ore. Insieme a Bucaro potrebbe essere convocato anche il ds Carlo Musa: anche per lui all’orizzonte una riconferma. Ma sul versante dirigenziale non si escludono innesti a stagione in corso, già durante l’estate quando tra l’altro tornerà la denominazione US Avellino 1912. Il nome che circola è quello di Bruno Iovino, dirigente irpino attualmente impegnato con l’organizzazioni delle Universiadi. Il grande evento sportivo terminerà il prossimo 14 luglio, dopodichè per Iovino ci sarà spazio solo per il calcio. “Ho dato all’Avellino la mia disponibilità – ha affermato – se hanno bisogno di me, il mio telefono è sempre acceso”.
Nell’entourage bianco-verde andrebbe a ricoprire il ruolo di direttore generale, al fianco di Carlo Musa. E poi ci sono i calciatori: domani sarà l’ultimo giorno di allenamenti al Partenio. Per alcuni sarà un semplice arrivederci a luglio per il ritiro pre-campionato, per altri invece un saluto definitivo. Nei primi rientrano capitan Morero e il baby Parisi per quanto riguarda il reparto difensivo, Di Paolantonio e Gerbaudo tra i centrocampisti. L’attaccante De Vena ha manifestato la volontà di restare, cosi come Tribuzzi. Per loro e per tutti gli altri saranno decisive le prossime settimane

 

 


Pubblicato il:6 Giugno 2019 alle 2:24 pm

Comments are closed.