breaking news

Cesena – Benevento, li abbiamo visti così

25 Aprile 2017 | by Gianluca Napolitano
Cesena – Benevento, li abbiamo visti così
1^ Squadra
0

CRAGNO: Una sola parata importante nel primo tempo su tiro di Ciano, poi con il suo intervento goffo sulla conclusione non irresistibile di Crimi apre la strada al naufragio giallorosso. VOTO: 4,5

VENUTI:  Primo tempo positivo e propositivo come quello di tutta la squadra, poi anche lui nella ripresa va in bambola insieme a tutti i suoi compagni che crollano dal punto di vista emotivo. VOTO: 4,5.

CAMPORESE: Uno dei più positivi del pacchetto arretrato giallorosso, poi il black-out della ripresa coinvolge anche lui che favorisce il goal del poker dei padroni di casa. VOTO : 5

LUCIONI: Anche per il capitano una partita dai due volti, un primo tempo accettabile, al cospetto di una ripresa dove dopo l’infortunio di Cragno non riesce a salvarsi dall’imbarcata generale. In ritardo sulla chiusura del goal del raddoppio, l’ennesimo su calcio piazzato.  VOTO: 4,5.

PEZZI: Idem come il resto del pacchetto arretrato, discreto primo tempo, in bambola come il resto della squadra nella ripresa. In ritardo sulla chiusura su Crimi in occasione del primo goal romagnolo, poi il resto lo fa Cragno. VOTO: 4,5

CHIBSAH: Corre per due, sbaglia qualche appoggio semplice, ma per lunghi tratti del primo tempo sembra ritornato il Chib ammirato nel girone d’andata, trova la rete della bandiera, credendoci. Ovviamente come tutti si spegne nella ripresa. VOTO: 5.

BUZZEGOLI: La sua gara dura solo 14′ minuti dove era apparso in palla. Lascia il campo a Viola per infortunio. S.V.

CICIRETTI: Ormai le sue giocate sono prevedibili e ripetitive, ma il problema non è quello. Cerca di duettare con Falco e Venuti con risultati altalenanti. Si divora un goal nella ripresa, ma è un dettaglio. VOTO: 4,5

FALCO: Da ex ci teneva a fare bella figura e per un tempo fa ammattire chiunque lo affronti. La sua condizione è cresciuta e la sua gara meriterebbe la sufficienza ma anche lui per forza di cose fa parte della nave che naufraga  VOTO: 5,5.

ERAMO: Altra gara per l’ex Samp che ancora una volta fa porre diversi interrogativi sul perchè di un acquisto che sinceramente è servito finora a poco o a nulla sia per caratteristiche tecniche e fisiche che per posizionamento in campo. VOTO: 4

PUSCAS: Ci viene da sorridere nel dover giudicare un calciatore che in 95 minuti non ha quasi mai toccato la palla. In vacanza ormai da un paio di mesi è stato letteralmente gettato in campo per fare numero. Sconcertante. VOTO: 3

 SUBENTRATI:

14’ VIOLA PER BUZZEGOLI: Entra con grande voglia, impiega un po’ di tempo  per trovare la posizione in campo, poi anche lui partecipa al naufragio. VOTO: 4,5

80’ MATERA PER CICIRETTI:  S.V.

89′ PADELLA PER CAMPORESE: S.V.

BARONI: Nella gara in cui un po’ tutti si auspicavano dovesse essere quella della riscossa, la sua truppa viene travolta da un Cesena che nella prima frazione aveva impensierito veramente poco Lucioni e compagni. Il suo Benevento del primo tempo, nonostante abbia giocato senza un attaccante centrale viste le contemporanee assenze (sicuro che un attaccante non sarebbe servito nel mercato di gennaio?) di Ceravolo, Cissè ed un Puscas in campo si, ma obiettivamente impresentabile per una gara di campionato professionistico, non era dispiaciuto per fluidità di manovra e giro palla. Nella ripresa come un fulmine a ciel sereno dopo lo svantaggio favorito da un infortunio di Cragno, è arrivato invece un naufragio inaspettato, figlio di una squadra fragile più dal punto di vista mentale che fisico.  Quando si prendono imbarcate del genere tutto deve per forza di cose essere messo in discussione dal primo all’ultimo atleta allo staff tecnico in toto. Fortunatamente lunedì arriverà una gara come il derby con l’Avellino, nella quale gli stimoli non mancheranno e potrebbe, il condizionale è d’obbligo, far ritornare il sorriso in casa giallorossa, ma questo dipenderà solo ed esclusivamente dalla voglia e dagli interpreti che scenderanno in campo. Al mister il compito di dare delle certezze e fiducia ai suoi ragazzi… VOTO: 4


Pubblicato il:25 Aprile 2017 alle 9:20 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *