breaking news

Benevento – Perugia, li abbiamo visti così

13 Agosto 2017 | by Gianluca Napolitano
Benevento – Perugia, li abbiamo visti così
1^ Squadra
0

BELEC:  Sicuramente da rivedere, autore di due buoni interventi su Han e Cerri, si addormenta letteralmente sulla seconda rete degli umbri. Poi si supera in negativo quando abbatte Han in uscita concedendo il penalty per il tris. Una serata da dimenticare in fretta. VOTO: 4,5.

LETIZIA:  Schierato sulla destra, resta guardingo nei primi minuti dell’incontro, poi con Ciciretti inizia a carburare, sovrapponendosi spesso e dando diverse soluzioni offensive alla squadra. Chiude sulla sinistra, l’impressione è che possa dare un buon contributo alla causa giallorossa.   VOTO: 6

CAMPORESE: Soffre molto la fisicità di Cerri che lo sovrasta in occasione del vantaggio. Anche nella ripresa non è apparso sempre reattivo, sicuramente deve ancora entrare in piena forma, ma al 12 di agosto ci può stare.  VOTO: 5,5.

LUCIONI:  Gara tutto sommato sufficiente, nonostante la dinamicità del piccolo nord coreano Han che gli da un gran da fare. Siamo abituati a vederlo maggiormente aggressivo e non un po’ remissivo, anche se cerca, senza riuscirci, di spronare i suoi.  VOTO: 6.

DI CHIARA: Ha un buon piede mancino e giusti tempi di inserimento, con D’Alessandro può fare bene sull’out sinistro. Deve essere però più cattivo ed aggressivo in fase difensiva, sul primo goal umbro lascia troppa libertà a Zanon per il cross al centro dell’area.  VOTO: 6.

CICIRETTI:  Un tempo abbastanza positivo per l’esterno romano costretto a restare negli spogliatoi per l’espulsione di Cataldi. Dai suoi piedi un paio di assist interessanti non sfruttati a dovere. Comunque un calciatore ritrovato dopo un finale di campionato vissuto praticamente da spettatore.  VOTO: 6.

CATALDI: Qualche buon inserimento in attacco, una bella conclusione da fuori che non trova la porta, poi al 45′ commette un’ingenuità che peserà tantissimo sull’esito dell’incontro. Un errore da non commettere mai più, da lui poi non si può accettare. VOTO: 4,5.

DEL PINTO: “Anema e Core” gioca una gara tutta volontà e corsa, anche se nella seconda frazione con il centrocampo a tre si trova spesso nella tre quarti avversaria, palesando i suoi noti limiti offensivi. Ma non è quello che gli si chiede…VOTO: 6

D’ALESSANDRO:  Una delle poche note liete della serata. Ha una gran velocità con la palla al piede, oltre che una buona lucidità quando deve servire i compagni in area. Peccato per quella traversa all’86’ che avrebbe meritato miglior sorte.  VOTO: 6,5

PUSCAS: Discreto primo tempo, caratterizzato da buoni movimenti e sportellate. Al 25′ si divora un goal di testa che avrebbe potuto cambiare la storia della partita. Nella ripresa risulta stanco e spuntato. VOTO: 5.

CODA: Fisicità al servizio della squadra, cerca il dialogo con Puscas, ma qualcosina gli riesce solo nel primo tempo. Al 26′ potrebbe portare in vantaggio i suoi, ma Rosati gli nega la gioia del goal. Anche lui cala fisicamente con il passare dei minuti.  VOTO: 5,5

SUBENTRATI:

46’  VIOLA PER CICIRETTI: Si piazza nel cuore del centrocampo, ma si vede lontano un miglio che non è al meglio della condizione. Fa quel che può, poco in questo momento. VOTO:5,5.

75′ VENUTI PER DI CHIARA: S.V.

80′ BRIGNOLA PER PUSCAS S.V.

MISTER BARONI:  Non crediamo che si aspettasse una battuta d’arresto così pesante all’esordio stagionale al Vigorito, seppur in Coppa Italia. La formazione schierata stasera al Vigorito, la migliore visti i diversi acciaccati ed infortunati, fino al vantaggio ospite, è apparsa in partita,  sciogliendosi poi come neve al sole nella ripresa, complice anche la serata no dell’estremo giallorosso, nonchè un peccato veniale di Cataldi che ha lasciato la squadra in dieci facendo saltare degli equilibri ancora e prevedibilmente precari. Poche le note positive, diverse invece quelle negative su cui lavorare sia sul campo, ma sicuramente anche sul mercato, dove nei prossimi giorni si dovranno stringere i tempi per rinforzare quei reparti apparsi bisognevoli di forze nuove sia a livello tecnico che di fisicità. Una sconfitta che sicuramente può fare anche bene in questo momento della stagione, contribuendo ad alzare l’asticella dell’intensità e della dedizione al lavoro. Da Domenica si giocherà per i tre punti e il Benevento visto stasera sebbene non sia apparso ancora pronto, dovrà lavorare bene e tanto per farsi trovare pronto alla prima stagionale in serie A. Comunque in bocca al lupo mister   VOTO: 6.


Pubblicato il:13 Agosto 2017 alle 12:48 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *