breaking news

Milan – Benevento, li abbiamo visti così

22 Aprile 2018 | by Gianluca Napolitano
Milan – Benevento, li abbiamo visti così
1^ Squadra
0

PUGGIONI: Esce imbattuto da San Siro e questa volta ci mette tanto del suo. Sempre attento sulle conclusioni dei rossoneri, bravo e reattivo sul colpo di testa ravvicinato di Cutrone. La migliore gara in giallorosso.  VOTO: 7,5.

SAGNA: Tiene bene la sua zona, giocando spesso più di sciabola che di fioretto. Al 37′ si perde Cutrone, che spara alto. Questa l’unica sbavatura di una gara importante. VOTO: 7

DJIMSITI: La sua continua crescita trova riscontro in questa gara dove oltre alla sua solita prova positiva, ci mette quel di più in cattiveria e personalità. Al 73′ si immola su Bonaventura, salvando un goal già fatto. VOTO: 7,5.

TOSCA:  Anche per il rumeno una gara caratterizzata da cattiveria agonistica e determinazione. E’ cresciuto anche a livello di personalità, giocando sempre palla pulita in uscita. VOTO: 7.

LETIZIA: Finalmente una gara dove mette in mostra tutte le sue caratteristiche tecniche e a differenza del passato è anche molto attento in fare di copertura.  VOTO: 7.

CATALDI: Peccato che abbiamo dovuto aspettare ad aprile per vedere il miglior Cataldi. Schierato un po’ a sorpresa ha svolto in pieno il compito affidatogli, sfiorando un goal che sarebbe stato bellissimo. VOTO: 7.

SANDRO: Il brasiliano si piazza davanti alla difesa e con i denti e con le unghia porta a casa insieme ai compagni questa memorabile vittoria. Un calciatore sicuramente di un altro livello.  VOTO: 7,5.

VIOLA: L’interno di centrocampo non è proprio il ruolo che più gli si addice, ma lui ci mette voglia e soprattutto sacrificio. Poi quell’assist per Iemmello è una vera chicca.  VOTO: 7.

BRIGNOLA: Come sempre ci mette corsa ed impegno, ma come gli sta accadendo nelle ultime gare perde l’attimo giusto quando deve far male agli avversari. Un momento di piccola involuzione, che può starci, ma che deve farlo ancora crescere.VOTO: 6,5.

IEMMELLO: San Siro gli porta bene e così alla prima vera palla giocabile servitagli al bacio e sul filo del fuorigioco da Viola la butta dentro tra le gambe di Donnarumma. Esce al 61′ in debito d’ossigeno.  VOTO: 7.

DJURICIC: Ancora una gara positiva per l’ex Sampdoria. Anche questa sera sguscia diverse volte tra le maglie rossonere, anche se non è sempre efficace, ma con la palla tra i piedi tiene sempre in apprensione gli avversari.   VOTO: 7.

SUBENTRATI:

61′ DIABATE’ PER IEMMELLO: L’unica nota stonata di una serata magica. Becca due gialli in cinque minuti e lascia i suoi in dieci. VOTO: 5,5.

68′ VENUTI PER BRIGNOLA:  Si piazza sulla destra dando una mano a Sagna in copertura. VOTO: 6.

76′ PARIGINI PER VIOLA: Prezioso nei minuti finali, quando bisogna tener palla. S.V. 

MISTER DE ZERBI: Ridisegna il suo Benevento con un inedito 4-3-3 che soprattutto nella prima frazione non permette al Milan di penetrare con facilità nella sua tre-quarti. Sapeva che poteva far male alla difesa del Milan e schiera Iemmello in avanti che lo ringrazia siglando il goal partita. Questa volta i suoi, anche se con colpevole ritardo, hanno capito che le partite si vincono anche  giocando con cattiveria e determinazione, tralasciando in alcuni frangenti le giocate belle a vedersi. Non abbiamo capito se non per aumentare i centimetri nelle situazioni da fermo, l’ingresso di Diabate’ (poi espulso) per Iemmello, in un momento della gara dove ci voleva forse più gamba che centimetri. Da fiducia a Cataldi che lo ricambia con una buonissima prestazione. Aspettando l’esito della gara del Crotone, per una notte può festeggiare anche lui una storica vittoria, la prima in campo esterno in serie A, con il Milan di Gattuso.  VOTO: 7.


Pubblicato il:22 Aprile 2018 alle 12:57 am

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *