breaking news

Benevento-Salernitana: 1-1. Derby incandescente: Sau risponde a Djuric

2 Febbraio 2020 | by Domenico Passaro
Benevento-Salernitana: 1-1. Derby incandescente: Sau risponde a Djuric
Benevento calcio
0

Un appuntamento degno di un derby. Benevento e Salernitana ci mettono tutto quello che hanno per il pareggio che alla fine è il risultato più giusto di una gara combattuta sino all’ultimo. I granata vanno a mille, lottano su ogni pallone e con la loro intensità provano ad evitare l’esplicazione della qualità avversaria. Nella ripresa i frutti arrivano, Lombardi mette il turbo e piazza una gran palla che Djuric deve solo spingere dentro. Il gol fa scattare la Strega, col passare dei minuti la Salernitana cala ed esce fuori la qualità giallorossa. Arrivano le occasioni, Sau la pareggia e poi il palo di Improta che per qualche centimetro non trova il match point. Lo stesso sarà proprio nel finale espulso, un rosso diretto molto esagerato. Alla fine il pareggio è il risultato che rispecchia perfettamente la gara, è un bel derby. Un punto che fa scavare ancora la Strega rispetto le immobili inseguitrici, i granata restano a ridosso dei piani altissimi e continuano a sognare.

I TEMPO – La Salernitana spinge subito forte, i granata alzano i giri sulla corsia destra e Lombardi dopo tre minuti mette subito in caldo il destro, non trovando lo specchio. L’ala della Lazio ci riprova dopo tre minuti accelerando in contropiede, palla verticale per il taglio di Gondo che va ad incrociare, palla a lato. Provano a rispondere i giallorossi con uno schema da corner, palla al limite per Letizia che controlla ma accelera la conclusione per evitare il pressing avversario e la traiettoria si impenna. La gara è frenetica, i granata pressano altissimi e lottano su ogni pallone con qualsiasi mezzo, spesso irregolare. Illuzzi è costretto a fermare continuamente il gioco, spesso estraendo cartellini gialli. Il Benevento non riesce a produrre gioco, probabilmente lascia “sfogare” gli avversari in attesa che la frenesia diminuisca per provare ad aumentare il giro palla. Al minuto 40 il rimpallo favorisce l’inserimento di Maistro che prova ad incrociare, Montipò copre bene. E’ l’ultimo, forse unico, sussulto di un primo tempo equilibrato e combattuto.

II TEMPO – Approccio invertito nella ripresa, subito avanti i giallorossi con Viola che arma il sinistro, ancora una volta conclusione imprecisa. A centrocampo i duelli sono tutti granata, la corsia destra funziona e da lì nasce l’occasione che la sblocca. Lombardi mette il turbo e serve una gran palla sul secondo palo dove salta Djuric per l’1-0. Prova a spingere la squadra sannita, i varchi mancano. Inzaghi cambia, dentro Improta e passa al 4-4-2. Insigne gonfia la rete due volte, ma in entrambe le occasioni il folletto napoletano è al di là della linea avversaria. I frutti arrivano al minuto 25, da destra a sinistra, dentro Improta che va col mancino, rimpallo e sfera sui piedi di Sau che addomestica e gonfia. Il gol sblocca la formazione di Inzaghi, Gondo meriterebbe il secondo giallo, Illuzzi non ha il coraggio. Palla ad Insigne, rientro sul mancino e a giro sul secondo palo, di un soffio fuori lo specchio con Micai immobile. A rintanarsi è la Salernitana, Inzaghi si gioca anche la carta Moncini, ancora Improta pericoloso a sinistra, ma il suo mancino è ancora impreciso. Dopo aver dato tutto, la Salernitana crolla e l’ultima parte di gara è tutta di sofferenza per mantenere il pareggio. La squadra di Ventura è alle corde, Insigne crea il panico, dentro ancora per Improta, controllo e sinistro per la traversa piena che salva Micai. A rovinare il finale è il rosso diretto ad Improta, proprio allo scadere. Pochissimi centimetri che separano dalla vittoria, ma alla fine è un giusto pareggio per un bel derby.

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Caldirola, Volta, Maggio; Viola (64′ Improta), Schiattarella, Hetemaj; Sau (79′ Moncini), Kragl (20′ Insigne); Coda. A disposizione: Manfredini, Gori, Rillo, Del Pinto, Pastina, Basit, Gyamfi, Di Serio, Barba. Allenatore: Inzaghi.

Salernitana (3-5-2): Micai; Migliorini, Jaroszynski, Aya; Kiyine (76′ Cicerelli), Akpa, Maistro, Dziczek, Lombardi (85′ Lopez); Gondo (73′ Giannetti), Djuric. A disposizione: Vannucchi, Billong, Curcio, Cerci, Capezzi, Jallow, Di Tacchio, Karo, Heurteaux. Allenatore: Ventura.

Arbitro: sig. Illuzzi di Molfetta

Marcatori: 53′ Djuric, 70′ Sau

Ammoniti: 13′ Jaroszynski (S), 23′ Maistro (S), 27′ Maggio (B), 28′ Kiyine (S), 31′ Caldirola (B), 43′ Viola (B), 68′ Gondo (S)

Espulso: 90’+5 Improta


Pubblicato il:2 Febbraio 2020 alle 10:56 pm

Comments are closed.