breaking news

V. Entella-Benevento: 0-4. Strega Park a Chiavari

22 Febbraio 2020 | by Domenico Passaro
V. Entella-Benevento: 0-4. Strega Park a Chiavari
Benevento calcio
0

E’ un Benevento affamato, mai domo, neanche di questa classifica. La squadra non si accontenta, strappa un altro record e insegue la storia, non gli basta la promozione. Poker e ottavo successo in trasferta, in scioltezza al Comunale di Chiavari dove la Virtus Entella prima d’ora aveva subito solo 5 gol. La capolista ne rifila ben quattro in un sol colpo, tris calato in un quarto d’ora e punto nel finale. Ad aprire la giostra al minuto 9 è il gol capolavoro di Marco Sau, una girata d’autore, spalle alla porta, senza vederla, una traiettoria che disegni quando lo specchio lo senti. Il primo colpo stordisce l’Entella, pochi minuti e il piazzato al volo di Insigne sigla il raddoppio. La Strega attacca, in area c’è densità e nel traffico sul corner Caldirola conquista il rigore realizzato dalla solita freddezza di Nicolas Viola. E’ il tris e siamo appena al venticinquesimo. Inzaghi non vuole cali, la sua squadra concede le briciole e quando non ci arrivano i difensori, è Montipò a volare tra i pali per tenerli ancora una volta inviolati. Il Benevento gestisce d’autorità, nel finale timbra anche Coda se ne torna a casa con altri tre punti. Vedere questo Benevento è come andare al Luna Park.

Boscaglia riserva la mossa a sorpresa in attacco, senza punti di riferimento con un reparto leggero formato da De Luca e Dezi, supportati da Schenetti. Inzaghi con il rientro di Schiattarella ritorna all’Albero di Natale, confermando la coppia Barba-Caldirola al centro della difesa.

I TEMPO – La squadra di Inzaghi ci mette meno di dieci minuti per mettere subito le cose in chiaro. Al minuto 9 il Benevento è già sopra con un gol pazzesco di Sau: sponda di Moncini per la grande girata dell’ex Cagliari che sblocca il risultato. La Strega non si ferma, minuto 13 e arriva già il raddoppio: Letizia al limite dell’area per la conclusione al volo di Insigne che fa 0-2. Nikita Contini non prova neanche l’intervento e può solo vedere depositarsi in rete il quarto sigillo stagionale del folletto partenopeo, il terzo consecutivo. I giallorossi non si fermano, continuano ad attaccare e al 23 conquistano anche un calcio di rigore per una vistosa trattenuta su Caldirola. Marini non esita a indicare il dischetto, dove sistema palla Nicolas Viola che la piazza alle spalle di Contini e cala il tris. I giallorossi sbucano dappertutto, al 37′ Letizia confeziona per la girata di testa di Insigne che non trova lo specchio. Boscaglia non aspetta neanche la pausa per il primo cambio, dentro Manuel De Luca per dare peso all’attacco. In chiusura di frazione ci prova da fuori a giro Schenetti, risponde in volo Montipò.

II TEMPO – Il Benevento non molla nulla neanche in avvio di ripresa, ci prova nei primi minuti due volte Monicini, prima in rovesciata, poi provando a deviare in porta il cross di Viola, ma non impattando benissimo e con qualche difficoltà recupera Contini. Sala poi rischia l’autogol nello spizzare di testa qualche minuto più tardi, ma la traversa salva i biancocelesti. Nell’ultima parte gestisce la squadra di Inzaghi, prova ad alzarsi d’orgoglio la Virtus che al 70esimo ci prova con Chaija che calcia praticamente da fermo una staffilata, risponde Montipò. E’ solo un’illusione, entra Coda e ci mette ben poco in ripartenza a mettere la sua firma Ripartenza letale, Coda invita Del Pinto alla conclusione, ma l’abruzzese la restituisce e il 9 fa secco Contini. La Virtus si arrende solo ad ammirare poi il palleggio di gestione della squadra sannita che fa scorrere i minuti e centra l’ottavo successo esterno della stagione. Indomabile.

Virtus Entella (4-3-1-2): Contini; Sala, Pellizzer, Coppolaro, De Col; Mazzitelli, Paolucci (53′ Chajia), Settembrini (42′ M. De Luca); Schenetti; Dezi (74′ Toscano), De Luca. A disposizione: Paroni, Zaccagno, Crialese, Nizzetto, Currarino, Bruno, Morra, Andreis, Mancosu. Allenatore: Filippi (il secondo di Boscaglia).

Benevento (4-3-2-1): Montipò; Letizia, Caldirola, Barba, Maggio; Viola, Schiattarella, Hetemaj (82′ Del Pinto); Sau (70′ Improta), Insigne; Moncini (74′ Coda). A disposizione: Manfredini, Gori, Rillo, Volta, Pastina, Basit, Di Serio. Allenatore: Inzaghi

Arbitro: Sig. Valerio Marini di Roma1

Marcatori: 9′ Sau, 14′ Insigne, 25′ Viola (rig), 86′ Coda

Ammoniti: 24′ Pellizzer (V),


Pubblicato il:22 Febbraio 2020 alle 4:46 pm

Comments are closed.