breaking news

Benevento-Livorno: 3-1. La Strega torna a vincere. Sau e Kragl firmano il testacoda

17 Luglio 2020 | by Domenico Passaro
Benevento-Livorno: 3-1. La Strega torna a vincere. Sau e Kragl firmano il testacoda
Benevento calcio
0

20 giorni dopo la promozione, il Benevento torna a vincere nel testacoda al “Vigorito” che nulla ha da dire alla classifica nella gara delle squadre dai verdetti già scritti e dagli umori diametralmente opposti. I ragazzi del Livorno di mettono l’attenzione e l’entusiasmo, come Filippini aveva chiesto, alla fine l’esperienza di Marco Sau si rivela implacabile. L’attaccante firma il successo con una doppietta, apre le marcature dopo la mezzora del primo tempo e si ripeterà per il raddoppio. Nella ripresa c’è lo scatto amaranto, il pareggio di Murilo dal dischetto, finché l’attaccante sardo non sigla il nuovo sorpasso. Sono 12 per l’ex Samp, messaggio chiaro su quale potrà essere il suo contributo nel prossimo campionato. A chiudere la gara è la pennellata di Kragl che non lascia scampo. La squadra accoglie le richieste di Inzaghi, che concede anche chance subito sfruttate dai giovani Rillo e Basit, autori di prove positive. Segnali anche da Di Serio, subentrato nella ripresa, giovani che acquisiranno minutaggio anche nelle ultime tre gare. Vivacità e voglia di emergere dei giovani per salutare la Serie B.

Senza Viola e Letizia, il tecnico del Benevento torna al 4-4-2 con la coppia Basit-Schiattarella in mediana e la prima maglia da titolare per Rillo a completare la linea a quattro di difesa. Linea verde per il Livorno, reduce da 4 KO di fila con Pallecchi e Murilo in attacco nel 3-5-2 disegnato da Filippini.

I TEMPO – E’ subito Benevento protagonista sul fronte offensivo. Cinque minuti e già arriva al tiro Marco Sau che va ad incrociare troppo una conclusione che spedisce la palla radente sul fondo. Gli amaranto rispondono però subito con Murilo che va al volo di tacco sorprendendo tutti, ma non Montipò che si rifugia in corner. Livorno subito alle strette, break di Rillo che serve un bel filtrante per Improta, palla nel cuore dell’area, cicca Moncini, controlla e calcia a botta sicura Sau, ma Bogdan salva i suoi sulla linea. Botta e risposta, Trovato arma il sinistro dai 25 metri, la palla rimbalza proprio davanti a Montipò, ma il portierone riesce ad andare in corner. Gli amaranto provano a reggere, ma alla mezzora devono piegarsi: Rillo confeziona l’ennesimo ottimo cross, Moncini fa da sponda per Sau che non sbaglia. Passano tre minuti e riscalda il sinistro anche Basit dal limite con la conclusione che non centra di poco il bersaglio. Minuto 38, occasione Livorno ancora con una bella iniziativa di Porcino, dentro ancora per Murilo che va sicuro, ma Montipò è superlativo sul tentativo ravvicinato dell’attaccante. Finisce la frazione in attacco il Livorno con il sinistro di Pallecchi, è ancora attento Montipò a coprire la porta.

II TEMPO – Inizia bene il Livorno, pericoloso al minuto 5 con Awua che arriva a tutta bitta servito dalla destra, bravo ancora Montipò a frapporsi sulla strada del centrocampista amaranto. Risponde Caldirola che ci prova su punizione praticamente dalla lunetta, ma il difensore non centra lo specchio. 10 minuti e il Livorno ha l’occasione del pareggio, rimpallo in area sul braccio di Schiattarella. Murillo calcia direttamente e va sul tentativo di respinta del centrocampista che costa il penalty trasformato da Murilo. Al 24esimo i giallorossi passano di nuovo, Maggio confeziona dalla destra per l’inserimento di Sau che, lasciato solo all’altezza del secondo palo, insacca di testa. Alla mezzora la doppia botta Di Serio-Kragl valgono quasi il tris, ma Ricci se la cava. Gli amaranto non rinunciano a giocare, ci provano fino alla fine, senza riuscire però a tessere trame vincenti. Al preludio del triplice fischio, c’è la parabola di punizione di Kragl che non lascia scampo a Ricci e vale il tris.

Benevento (4-4-2): Montipò; Rillo (70′ Pastina), Caldirola, Barba, Maggio; Improta (62′ Tello), Basit, Schiattarella, Insigne (70′ Kragl); Sau (81′ Del Pinto), Moncini (62′ Di Serio). A disposizione: Manfredini, Gori, Sanogo, Gyamfi, Gentile, Alfieri. Allenatore: Inzaghi.

Livorno (3-5-2): Ricci; Boben, Bogdan, Sainte (86′ Ruggiero); Porcino (90’+2 Nunziatini), Bellandi (70′ Pecchia), Trovato (70′ Haoudi), Awua, Morelli; Pallecchi (90’+2 Fremura), Murilo. A disposizione: Neri, Plizzari, Luci, Braken, Delprato, Ruggiero, Petri. Allenatore: Filippini.

Arbitro: Sig. Di Martino di Teramo

Marcatori: 31′, 69′ Sau, 57′ Murilo

Ammoniti: 19′ Improta (B), 22′ Morelli (L),


Pubblicato il:17 Luglio 2020 alle 10:53 pm

Comments are closed.