breaking news

Benevento-Reggina: 2-1. Dopo lo schiaffo, la Strega passa. Ok il primo vero test estivo

12 Settembre 2020 | by Domenico Passaro
Benevento-Reggina: 2-1. Dopo lo schiaffo, la Strega passa. Ok il primo vero test estivo
Benevento calcio
0

Solo ad una settimana dall’inizio del campionato di Serie A arriva la prima occasione di un vero test estivo per il Benevento, che vedrà comunque rinviare al 30 settembre la sua prima giornata, rinviando l’esordio alla trasferta di Marassi. Sugli spalti non c’è il presidente Vigorito, in isolamento domiciliare cautelativo a seguito dei contatti avuti con Aurelio De Laurentiis, risultato positivo al Covid-19. Contro la Reggina è una gara tipo d’estate, primo tempo avaro di emozioni, poi quando arriva lo schiaffo la squadra di Inzaghi decide di uscire fuori, ridisegnata anche dai vari cambi. Sono proprio le sostituzioni di avvio di ripresa che scompigliando la difesa, in attesa che si assesti, l’erroraccio ad inizio secondo tempo di Tello consegna il vantaggio sui piedi di Loiacono. Una gioia che dura appena un minuto per gli amaranto, perché i padroni di casa reagiscono subito e dopo un solo giro di lancette riconquistano il pareggio con Moncini. La squadra giallorossa si assesta e sposta il suo baricentro, passano altri cinque minuti ed Improta firma anche il sorpasso per il 2-1 definitivo. Reggina intraprendente e a buon punto in ottica campionato, è parso leggermente indietro invece la squadra giallorossa, la cui preparazione è stata comunque rallentata in Austria nei giorni di accertamento della rosa dopo il riscontro della positività dei tre calciatori. Imprevisto che ha compromesso anche il programma delle amichevoli, ma la settimana ulteriore con il rinvio della gara con l’Inter e la corrispettiva amichevole in calendario con la Lazio permetterà alla squadra di Inzaghi di rimettersi al passo. Prime prove anche per gli ultimi arrivati, in attesa di vedere anche Lapadula e Dabo. Un mercato ancora da completare per la squadra sannita, ma con un’intelaiatura e delle idee già plasmate dal tecnico in vista di un campionato da sudarsi fino alla fine.

I TEMPO – Primo squillo giallorosso al quinto minuto con un’azione manovrata fino alla trequarti, dove Sau prova il destro, comodo per Plizzari. La risposta degli ospiti arriva al quarto d’ora con il cross di Rolando che confeziona per la testa di Denis, ottimo l’impatto, ma la sfera non inquadra lo specchio. Al 23esimo la Reggina prova a sbloccarla da punizione: posizione defilata per Bellomo che va sopra la barriera, attento Montipò che alza sulla traversa. I ritmi non decollano, la Reggina è intraprendente e passata la mezz’ora sfiora anche il vantaggio. Azione manovrata e spettacolare degli amaranto, tacco per Denis che imbuca per la corsa di Sounes che va a colpo sicuro, bravissimo Montipò che devia verso il legno per scongiurare il gol. In ripartenza possono pungere i giallorossi verso il finale di frazione, Ionita inventa per la corsa di Insigne dentro per Moncini, anticipato proprio all’ultimo da Bertoncini. Passano pochi secondi e Sau è praticamente a tu per tu con Plizzari, gioco di suola, ma il portiere scuola Milan non si lascia beffare e fa sua la sfera. E’ l’ultimo sussulto di un primo tempo blando.

II TEMPO – Inzaghi ne cambia tre, girandola di sostituzioni per Toscano nella ripresa. Al primo minuto subito un’occasione per il neo entrato Reginaldo, Barba perde palla, la recupera proprio l’attaccante che scarica il destro, bravo Montipò che si salva col piede. Prova a rispondere al terzo il Benevento con Insigne, ma il mancino è fiacco. Dietro il Benevento è disattento, ancora una palla persa, stavolta a recuperarla è Mastour che va a colpo sicuro, ma è prodigioso ancora Montipò a sbarrare la strada e salvare il risultato. La Reggina approccia con il piglio giusto e paga. Erroraccio di Tello che regala letteralmente palla al minuto otto. Il colombiano con troppa leggerezza alle porte dall’area va ciol retropassaggio nel cuore dell’area dove subentra Loiacono che non sbaglia e gonfia la rete. La reazione dei giallorossi però arriva dopo un solo minuto, Foulon confeziona sul primo palo dove c’è piazzato Moncini che va col piatto. La palla passa tra il palo e Plizzari ed è subito pareggio. Botta e risposta ad inizio ripresa, dopo lo schiaffo la squadra di Inzaghi reagisce subito. La squadra giallorossa si assesta e superata l’ora di gioco, passa. Da Tello, i giallorossi escono bene dalla difesa, palla per la corsa di Del Pinto che vola a destra e crossa in area dove c’è Improta che controlla e va sotto la traversa per firmare il vantaggio. Ancora Benevento in avanti al minuto 26, combinazione Caprari-Improta che prova a liberare il mancino di Kragl, comodo per il portiere amaranto. A cinque dal termine i giallorossi hanno l’occasione di chiuderla, Kragl dentro per Improta che ha tutta la porta, ma accompagna clamorosamente sul fondo. L’esterno napoletano è comunque l’autore del 2-1 del vantaggio, risultato con il quale si chiude l’incontro.

Benevento (4-3-2-1): Montipò (60′ Manfredini); Foulon (72′ Rillo), Caldirola, Glik (46′ Barba), Letizia (46′ Tello); Hetemaj (60′ Hetemaj), Schiattarella (72′ Basit), Ionita (46′ Improta); Sau (60′ Caprari), Insigne (60′ Insigne); Moncini (72′ Di Serio). A disposizione: Gori, Vokic. Allenatore: Inzaghi.

Reggina (3-5-2): Plizzari; Loiacono (75′ Del Prato), Rossi, Bertoncini; Liotti, Bianchi (65′ Garufo), Crisetig, Sounas, Rolando; Bellomo (46′ Menez), Denis (46′ Reginaldo). A disposizione: Guarna, Rechichi, Del Prato, Stavropoulos, De Rose, Farroni. Allenatore: Toscano.

Arbitro: Sig. Esposito di Ercolano.

Marcatori: 54′ Loiacono, 56′ Moncini, 61′ Improta

Ammoniti: 26′ Crisetig (R), 62′ Del Pinto (B)

 


Pubblicato il:12 Settembre 2020 alle 8:50 pm

Comments are closed.